ATTESTAZIONE SOA: NUOVI OBBLIGHI IN VIGORE DAL 01/01/2023



Obbligatoria dal 1° luglio 2023 l’attestazione SOA per Superbonus e gli altri bonus edilizi; dal 1° gennaio 2023 al 30 giugno 2023 obbligatoria alla sottoscrizione del contratto

Con il nuovo anno l’attestazione SOA (Società organismo di attestazione) diventa obbligatoria anche nei lavori privati di importo superiore ai 516.000 euro che accedono agli incentivi fiscali con cessione del credito / sconto in fattura, e quelli agevolati con Superbonus; ricordiamo che l’obbligo era previsto solo negli appalti pubblici e per i lavori di ricostruzione nelle aree colpite dai terremoti.

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (n. 117 del 20 maggio 2022) della legge n. 51/2022 (di conversione con modificazioni del dl n. 21/2022), recante misure urgenti per contrastare gli effetti economici e umanitari della crisi ucraina, diventano quindi operative le nuove misure previste dal Governo in materia di detrazioni fiscali.

In particolare, parliamo del nuovo requisito richiesto per accedere al Superbonus e agli altri bonus edilizi legati alle riqualificazioni energetiche ed antisismiche, ossia la qualificazione SOA.

Lo scopo è di estendere la certificazione necessaria per accedere al mercato delle opere pubbliche anche al settore dei lavori privati, al fine di aumentare il livello di qualificazione delle imprese che effettuano grandi lavori per i quali si ottengono i bonus fiscali.





— Allegati scaricabili


  LEGGE N. 51/2022 ATTESTAZIONE SOA